Alberghi e Centri Benessere



Nei luoghi dell’accoglienza e dell’ospitalità la luce assume una dimensione bivalente, pubblica e privata
Negli spazi comuni deve creare atmosfere che invoglino la comunicazione e la socializzazione e che, coerentemente con lo stile del luogo e degli arredi, contribuisca con originalità a rafforzare l’immagine percepita dal cliente
Nelle stanze la luce deve creare relax e supporto, deve coinvolgere senza aggredire
Gli apparecchi di illuminazione devono essere semplici da utilizzare e pulire, molto robusti, devono avere bassissimi costi di manutenzione e lunga vita delle fonti luminose


Ristoranti - Bar - Pub


 
Nei luoghi del cibo, del gusto e della convivialità, la luce deve contribuire a dare personalità, a rendere “ricordabile”, il luogo e la situazione
Deve assecondare ed esaltare la struttura architettonica, se pregevole, o creare intimità e caratterizzare l’ambiente, se questo non ha particolare pregio
Le lampade impiegate saranno quindi tendenzialmente concentrate sui tavoli e all’ingresso, avranno caratteristiche cromatiche che esalteranno i colori del cibo, e trasformeranno ciascun tavolo in un’ isola individuale di piacere
Gli apparecchi saranno molto tecnici e preferibilmente nascosti, laddove non si voglia influire su una personalità già forte, oppure molto originali e caratterizzanti, laddove l’ambiente necessiti di maggior supporto